Utilizziamo i cookie per offrire una miglior esperienza di navigazione sul nostro sito. Continuando a navigare confermi di essere d’accordo sul loro utilizzo. Leggi la nostra Privacy e Cookie policy.

Sketchin

Promuovere informazione glocal e di qualità

Abbiamo migliorato l'esperienza di più di 50.000 lettori del Giornale di Brescia, guidando il giornale verso l'innovazione della sua proposta commerciale ed editoriale.

Abbiamo migliorato l'esperienza di più di 50.000 lettori del Giornale di Brescia, guidando il giornale verso l'innovazione della sua proposta commerciale ed editoriale.

Industry

Media & Entertainment

Year

2015

Client

Giornale di Brescia

Il punto di riferimento per le notizie a Brescia

Dato il panorama sempre più complesso, frammentato e saturato del settore giornalistico, Il Giornale di Brescia era alla ricerca di nuovi modi per rispondere alle abitudini in cambiamento dei suoi lettori e del mercato.

Outcome

Abbiamo progettato un giornale fisico e digitale che è "regionalizzato" in quanto capace di penetrare la comunità locale, e al tempo stesso abbastanza globale da riportare in modo accurato notizie di carattere nazionale e internazionale.

È un giornale che offre un'esperienza semplice, fluida e coerente, capace di conquistare la fiducia dei suoi lettori grazie alla qualità dei suoi contenuti indipendentemente dal device e dal contesto d'uso.

visite
+7%
pagine visitate dal cellulare
+110%
annunci pubblicitari
+144%

Un'esperienza di lettura moderna e integrata

Gli obiettivi erano numerosi: comprendere i nuovi modi d'uso, migliorare l'esperienza di lettura e la qualità dei contenuti, rafforzare la capacità di penetrazione delle notizie e del brand e scoprire nuovi canali di ricavo economico; questi, dovevano essere raggiunti tramite una nuova esperienza editoriale capace di bilanciare e integrare le diverse sfaccettature esistenti del gruppo, quali il giornale cartaceo, quello digitale, la TV, la radio e il magazine.

Il progetto è stato creato insieme a Sketchin con l'obiettivo di affermare e rinforzare la nostra leadership nel settore editoriale, secondo uno scenario in continua evoluzione e le abitudini completamente nuove acquisite dai lettori negli ultimi anni.

Mauro Torri, General Manager di Editoriale Bresciana

Un'identità coerente

Le persone non fanno alcun tipo di distinzione editoriale tra la versione cartacea, digitale e social del giornale: questi rappresentano tre media equivalenti, integrati e percepiti in modo omogeneo all'interno di una singola esperienza di brand che il più delle volte comincia sulla versione cartacea e si trasferisce nel mondo digitale per ulteriori approfondimenti.

Abbiamo quindi lavorato a stretto contatto con lo studio di brand identity spagnolo “Cases Y Associates”, al fine di mantenere questa uniformità e definire un linguaggio visivo unico e trasversale.

Content-first e mobile first

Abbiamo progettato un'esperienza in linea con i principi del “Future Friendly Web”: un focus crescente sui contenuti, un'esperienza fluida, semplificazione, un ridotto carico cognitivo per gli utenti, mobile-first, contenuto orbitale e utilizzo libero dal dispositivo/canale. Ogni elemento di notizia deve essere accessibile in qualunque momento e dovunque, in quanto risponde al bisogno informativo specifico dei suoi lettori e non a requisiti gerarchici o di tempo.

Inoltre, l'introduzione di una categorizzazione dei contenuti per storia ci ha permesso di creare categorie più pertinenti e verticali, con un impatto positivo sia sull'uso che sulla vendita degli spazi pubblicitari.

Una visibilità non intrusiva

L'introduzione dell'infinite scroll negli articoli delle sezioni news ha portato numerosi vantaggi: ha migliorato l'esperienza di lettura e l'integrazione con il flusso dei contenuti; inoltre, ci ha permesso di formalizzare nuove opporunità di profitto, riducendo il tasso di abbandono e aumentando il numero di click di pagina e di presenza pubblicitaria.

Il futuro del Giornale di Brescia sarà sempre più focalizzato sulla creazione di un'offerta nuova e geograficamente rilevante, capace di migliorare la vita quotidiana dei suoi lettori e dei cittadini nel loro contesto specifico. Ad esempio, non avrà più solo il ruolo di informare ma fungerà anche da aggregatore di servizi locali specifici.

Il risultato è stato un processo intelligente e innovativo che ha coinvolto tutti gli stakeholder all'interno e all'esterno dell'azienda verso l'unico obiettivo di una riprogettazione coerente, trasversale ed efficace del giornale, sia nella sua forma digitale che cartacea.

Mauro Torri, General Manager di Editoriale Bresciana

Project numbers

designer del team Sketchin
9
stakeholder coinvolti
11
interviste in field research
120
persone coinvolte nella survey
+10K