Facebook PixelEni Joule - Sketchin Projects
0
Sketchin

Il Design Thinking per gli imprenditori del futuro

Abbiamo co-creato insieme a Eni un programma di formazione innovativo dedicato a far risorgere il tessuto imprenditoriale italiano.

" "

Abbiamo co-creato insieme a Eni un programma di formazione innovativo dedicato a far risorgere il tessuto imprenditoriale italiano.

Industry

Energy & Utilities

Anno

2019

Cliente

Eni

Un percorso inedito al servizio della nuova imprenditorialità

Eni ci ha chiesto di co-creare insieme un nuovo programma di formazione dedicato agli aspiranti imprenditori, portando il proprio know-how come azienda multinazionale.

Attraverso un percorso di Design Thinking, è stato possibile definire la struttura di un’esperienza innovativa da rivolgere a startupper, giovani imprenditrici e imprenditori, e aspiranti tali. Dovendo progettare un percorso inedito, Eni ha deciso di adottare un nuovo approccio al progetto e una nuova metodologia basata sulla ricerca utente, permettendo di identificare un target specifico e far emergere una value proposition di progetto.

 

Sono stati definiti due percorsi paralleli di formazione: uno ibrido, che integra componenti digitali e fisiche, l’altro full distance. Entrambi sono volti a offrire opportunità formative coinvolgenti e innovative.

Inoltre, la collaborazione tra Eni e Sketchin ha permesso l’adozione di una nuova metodologia progettuale e di nuove pratiche di co-creazione per guidare i processi di innovazione all’interno dei team di lavoro. 

percorsi formativi paralleli
Due
strutture Eni coinvolte
14

Nuove modalità di collaborazione e co-creazione

Spesso le grandi aziende sono strutturate a silos, dove le diverse entità non comunicano fra di loro oppure parlano un linguaggio differente. Il confronto e il dialogo tra i team di lavoro sono stati fattori fondamentali per la definizione e la riuscita del progetto. 

Incoraggiare la collaborazione fra team con competenze e ruoli diversi attraverso l’adozione e la pratica di una nuova metodologia, ha consentito di trovare nuovi modi di confronto costruttivo, con un dialogo da pari a pari. 

La co-creazione attraverso un nuovo metodo di lavoro è stata la base che ha sorretto la generazione di idee e ha permesso la riuscita di un nuovo programma di formazione innovativo.

Padronanza e adozione della metodologia progettuale

L’assunzione di un nuovo approccio al progetto ha permesso di entrare in contatto e sintonizzarsi con un ecosistema distante da Eni: il sistema dei giovani imprenditori, startup e lean approach. La forte padronanza della metodologia progettuale del Design Thinking ha permesso ai team di lavoro di non partire dalle risoluzioni mediate dei problemi ma di indagare e analizzare quali fossero esattamente le problematiche.

Attraverso una consolidata ma versatile meta-progettazione è stato possibile delineare la sfida di progetto, circoscrivere il target di riferimento sul quale lavorare, e far emergere gli insight di ricerca significativi che hanno guidato alla generazione di una trasparente value proposition di progetto come base per la struttura del progetto formativo complessivo, sia per la parte di contenuti che per approcci e metodologie da adottare.

Indagare le reali esigenze degli utenti

Una ricerca qualitativa mirata al target di riferimento ha permesso di portare all’interno dei team di lavoro la comprensione delle reali esigenze dell’utente finale, aiutando a definire con trasparenza i bisogni, le motivazioni e le problematiche alla base della progettazione dell’esperienza end-to-end.

Joule Networking Lab a Castel Gandolfo

Al fine di validare ulteriormente le idee progettuali, è stato organizzato presso la storica sede Eni di Castel Gandolfo, il Joule Networking Lab, un workshop con finalità di test che ha visto il coinvolgimento di una ventina di giovani aspiranti imprenditori. L’iniziativa, che ha visto il contributo anche di altri partner Eni al progetto, ha consentito di confrontarsi sulle principali sfide dell’impresa, condividere opinioni e punti di vista, riflettere sulla consapevolezza, motivazione e significato di essere imprenditore, nonché sperimentare in modo diretto le tecniche di Design Thinking.

Ai partecipanti è stato chiesto di lasciare altre indicazioni riguardanti le competenze e l’importanza di certe conoscenze per il loro futuro. Tutti i feedback sono stati analizzati e quindi hanno validato il futuro Programma Joule.

Il know-how di una multinazionale del calibro di Eni, insieme alla metodologia progettuale di Sketchin guidata dal Design Thinking, ha permesso la creazione di un programma formativo originale e di valore, incentrato sulle reali esigenze degli imprenditori del futuro.

Project numbers

designer del team Sketchin
4
iterazioni settimanali
7
teammate Eni coinvolti
20+
strutture Eni coinvolte
14
survey compilate
200+
giovani imprenditori intervistati
15